00.Dottor Luigi Tassi

Dottor Luigi Tassi

 30 gennaio 1915 - 3 febbraio 2017

 

Lunedì 30 gennaio aveva compiuto 102 anni, ma proprio quel giorno era entrato in ospedale.

Dopo un brevissimo ricovero, il caro dottor Luigi Tassi si è spento il 3 febbraio u.s.; al Fronte Orientale con il Battaglione Borgo San Dalmazzo (Divisione Cuneense), durante il ripiegamento si era rivolto in Alto, chiedendo di potere tornare in Italia, magari per morirvi subito dopo... Però voleva tornare, con tutto il cuore.

E ci era riuscito, sopravvivendo ai lager sovietici e al tifo petecchiale contratto a Oranki.

Poco prima del rimpatrio, nell'estate 1946, il suono di un pianoforte, a Odessa, lo aveva riconciliato con la vita...

Era un uomo buono, il dottor Tassi, un catalizzatore d'affetto. Apprezzava – dopo l'esperienza vissuta in Unione Sovietica – anche le gioie più semplici che l'esistere gli regalava giorno dopo giorno.

Ci stringiamo ai familiari e agli amici in un abbraccio partecipe... senza dimenticare Eva, la signora polacca che lo ha assistito negli ultimi anni e che lui considerava come una figlia.

 

Nota

Le esequie si sono svolte il 6 febbraio presso la Chiesa di S. Nicolò (PC), in un tripudio di gagliardetti alpini: la chiesa era davvero affollata, per l'ultimo saluto al dottor Tassi.

Per sua espressa volontà diamo solo ora comunicazione del decesso e della cerimonia funebre.