×
Ricerche di militari

Prima di postare domande relative a ricerche di militari, si prega consultare la guida che abbiamo creato al seguente indirizzo:
www.unirr.it/ricerche/guida-per-le-ricerche-di-militari

× Benvenuti sul forum del Fronte Russo!

Racconta a noi e ai nostri iscritti chi sei e cosa cerchi.
Diamo il benvenuto a tutti i nuovi iscritti!

Presentazione nuovo iscritto: nipote del tenente Magnanensi div Pasubio deceduto a Nekrilovo

07/08/2013 22:27 - 28/10/2017 23:30 #2 da Patrizia Marchesini
Salve, Stefano.

Grazie per quanto hai voluto condividere. L'idea del viaggio mi pare super e, una volta che tu e la tua mamma l'avrete concretizzata, aspettiamo un resoconto da pubblicare.

Nella galleria immagini dedicata ai monumenti troverai foto di alcuni dei cippi posizionati da Onorcaduti, a ricordo dei tanti nostri soldati che persero la vita nei lager sovietici. Una delle immagini riguarda proprio il cippo di Nekrilovo, dove - secondo il Rapporto U.N.I.R.R. sui prigionieri di guerra italiani in Russia - morirono 1.111 Italiani. Le ricerche più recenti di Maria Teresa Giusti portano a 1.509 il numero degli Italiani deceduti in tale campo. I superstiti di Nekrilovo vennero poi trasferiti al campo 67/5 di Bas'janovskij (conosciuto come Bostianovka), situato oltre gli Urali e là, a loro volta, quasi tutti persero la vita.

Non credo che l'U.N.I.R.R. sia in possesso di un elenco nominativo dei soldati sepolti nelle fosse comuni di Nekrilovo; tuttavia, come mi ha fatto notare Maurizio Comunello, puoi ottenere una lista di quanti sono deceduti in tale lager (limitatamente a coloro i cui nomi sono stati traslitterati dagli elenchi in cirillico forniti negli anni Novanta dal Governo dell'ex Unione Sovietica) facendo una ricerca negli elenchi on-line di questo sito (inserisci nei termini di ricerca soltanto Nekrilovo nel campo Luogo di decesso); inoltre potresti telefonare a Onorcaduti (06.47354990) per domandare loro tutte le info disponibili sul lager 62.
Nota Bene: nella lista ottenuta con il procedimento suddetto il tenente Enrico Magnanensi risulta appartenente alla 25ª Batteria, e non all'85ª. Un'imprecisione che, grazie al tuo post, è emersa e che bisognerà correggere.

Dacci un po' di tempo per fornirti dettagli specifici sull'8° Reggimento Artiglieria, ma nel frattempo consulta la bibliografia del sito: digitando Pasubio nei termini di ricerca, otterrai una lista delle pubblicazioni sulla Divisione. Alcune di queste sono relative all'8° Reggimento Artiglieria e una riguarda in particolare la 13ª Batteria Contraerei (Un ragazzo in guerra, 1941-1945, Casimiro Jachelini, Mursia Editore).

Saluti.

Patrizia
Ringraziano per il messaggio: stefano

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

11/08/2013 08:38 - 11/08/2013 08:40 #3 da Maurizio Comunello
Allora Stefano.
Per il viaggio in Russia ormai se ne parla per il prossimo anno tra Giungo e Settembre ,meglio se vai assieme ad una comitiva e NON da solo.
Fai intanto subito anche la richiesta ai Memoriali Russi della Copia del Fascicolo di prigionia e di tutto il resto che hanno,(Copia delle Cartelle Cliniche se presenti) di Tuo Nonno Enrico.
Scrivi in italiano ,frasi semplici a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. usando un tuo account con gmail.
Il Comando del XXXV°Corpo d'Armata CSIR aveva le 2 Batterie controaeree da 20 mm in genere piazzate vicino alla sua sede o presso Magazzini ,Ponti o Stazioni ferroviarie.
Il settore di competenza della Pasubio sul Don andava da Krasnogorovka-Abrossimovo-Monastyrschina.
Il 16 Dicembre 1942 una parte della 309ªbatteria e parte della 73ªBatteria controcarro da 75/39 venivano distrutti in combattimento sotto al vallone del Caposaldo Olimpo(zona dell'ANSA DEL BERRETTO FRIGIO PER CAPIRCI) dove era schierato il I°Gruppo dell'8°Reggimento Artiglieria Pasubio segno che l'altra Batteria ,la 85ª era probabilmente schierata nel tratto opposto di settore della Pasubio.
Generalmente le 2 Batterie la 85ª e la 309ª che erano in organico alla divisione Pasubio venivano dislocate dal Comando divisionale 1 per Reggimento (il 79° e 80° reggimento fanteria) assieme ai Gruppi dell'8°Reggimento Artiglieria.
Tieni conto che la divisione Pasubio riceve il primo Ordine di Ripiegamento dal Don verso le 12.30 del 19 Dicembre 1942.
Vedremo se nel Fascicolo di prigionia è indicata la data e il luogo di cattura.
Se non lo hai fatto,vedi di Iscriverti alla UNIRR.
Vi aspettiamo.
Cari Saluti a tua Nonna e a Te.
Maurizio
Ringraziano per il messaggio: stefano

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

28/08/2013 09:03 #4 da stefano
ciao patrizia
innanzitutto, grazie per la tua risposta
nn sai quanto sia felice di ricevere e leggere sempre più informazioni sulla "mia" storia
da quando mi sono messo in cerca e sto andando a rivangare il passato anche ogni piccolo dettaglio aggiuntivo è un tassello che aggiungo e che regalo a mia mamma
Di sicuro nn appena riuscirò/remo (?!) a fare il viaggio sarà mia premura raccontare la vicenda e condividerla; è una promessa
Al momento nn hanno ancora inserito le nuove date di partenza, ma sto controllando quotidianamente
Devo subito ringraziarti e "scusarmi" x un errore che ho fatto nel leggere i documenti e trasmetterli qui nel mio post: come giustamente era menzionato mio nonno, il tenente enrico magnanensi apparteneva alla 25° batteria e nn 85°come da me erroneamente trasmessovi
Come da te suggeritomi ho fatto ricerca su questo sito (così come dal sito del ministero della difesa) e confermo che mio nonno risulta prigioniero/decesso nel campo di nekrilovo
Di conseguenza è giusto ipotizzare che il nome sia menzionato in qualche sorta di lapide nei pressi dello stesso?
Teoricamente (come ho letto) dovrebbe esserci una sorta di cimitero comune con i nomi dei soldati deceduti con accanto la parola "presente", è corretto?
Scusa la mia ignoranza in materia.....ma come avrai dedotto mi sono "avvicinato" a questo mondo da poco
Per adesso ti ringrazio ancora e ti saluto, restando in attesa di eventuali vs ritrovamenti che potrebbero fare al caso mio
A presto
stefano
NB: sarebbe per me un piacere poterti/vi inviare la documentazione ricevuta (verbale irreperibilità, il telegramma di stato sull'irreperibilità, il fascicolo sullo stato di servizio)dal ministero difesa in modo da poterlo condividere e magari ricevere qualche altro dettaglio che a me evidentemente sfugge
Ciò è possibile? E nel caso, a che indirizzo mail?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

28/08/2013 09:25 #5 da stefano
ciao maurizio
come appena fatto con patrizia, come prima cosa volevo ringraziare anche te per la risposta e le informazioni datemi
Ritornare dalle ferie e leggere questi messagg, e capire che con un po di ricerca e il vs aiuto potrò avere altre informazioni riguardo mio nonno, è stato x me un grande momento di gioia
Ti confermo che l'idea del viaggio con mia mamma è assolutamente ipotizzato con un tour operator specializzato in viaggi storici
Nello specifico questo "ripercorre"(le virgolette sono d'obbligo in certi termini!) la ritirata degli alpini in russia
Ed è proprio x questo che l'ipotesi si è fatta + concreta in quanto da soli nn sarebbe fattibile per 1000 motivi
Inoltre tieni conto che da quanto da loro comunicatomi è possibile effettuare delle "personalizzazioni" al viaggio.....e qui l'dea completa di andare (farci portare a me e mia mamma) al Campo62 di Nekrilovo (che dalle mie ricerche dovrebbe distare solo 2/300 km dalla base del Tour (Rossosch) e poter vedere, piangere e pregare finalmente davanti alla tomba di mio nonno
Le prossime date del prox inverno ancora nn le hanno comunicate ; per adesso ultima inserita è del 21 settembre....
Sinceramente dato che voglio "rivivere" in INFINITAMENTE minima parte quello che mio nonno ha visto.....voglio andarci in inverno
Ecco il xchè dell'attesa delle prox date

Come risposto a patrizia anche a te correggo un mio errore: il tenente enrico magnanensi (mio nonno appunto) faceva parte (come giustamente riportato da UNIRR) della 25° batteria e non 85° come da me comunicato!
Scusatemi.
Relativamente i Memoriali Russi, già lo scorso anno ho scritto all'indirizzo da te suggeritomi ricevendo risposta che loro non posseggono alcuna informazione sul luogo di prigionia/decesso del tenente e. magnanesi
Molto volentieri mi iscriverò all'UNIRR: essendo residente a milano ho visto che c'è una sede anche qui
Per adesso ti saluto ringraziandoti ancora e rimanendo sempre in attesa di nuove informazioni
stefano
ps come ipotizzato a patrizia, se potesse esserti utile per ottenere qualche dettaglio che ti aiuti atrovare qc info in +, vedere/leggere la documentazione che il ministero difesa mi ha inviato sull'iter militare di mio nonno, sarebbe per me un piacere condividerla
Fammi sapere nel caso indirizzo mail al quale potertela inviare

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

28/08/2013 09:27 #6 da Patrizia Marchesini
Ciao, Stefano...

Ho letto il tuo post... oggi non mi è possibile trattenermi al pc, ma ti risponderò meglio appena possibile.
Intanto, se desideri spedirmi la documentazione cui accennavi, puoi farlo al seguente indirizzo di posta elettronica:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Saluti.

Patrizia
Ringraziano per il messaggio: stefano

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

28/08/2013 14:59 #7 da Maurizio Comunello
Per Stefano.
Ti ho inviato la mia mail in privato.
Comunque dovresti chiedere a quelli di Onorcaduti che ti dicano ,se è scritto,il Numero del Fascicolo di Prigionia sulla pagina del Tabulato datoci dai Russi nel 1991 e con quel numero fare una Nuova Richiesta ai Memoriali.
Potrebbe darsi che ,vista la data di Morte del 17/01/1943 i Russi NON abbiano avuto il tempo di" impiantare" cioè compilare il Fascicolo di Prigionia di tuo Nonno.
Però tu hai chiesto loro SOLO Notizie del Campo Lager 62 o ANCHE di avere una Copia del Fascicolo di Prigionia di Enrico?
Se non lo hai fatto vai a leggere su Ricerche e poi su Documenti Russi sui Prigionieri quanto scritto da Vicentini.
Tieni presente che per arrivare al Lager 62 hanno fatto attraversare ai Prigionieri Italiani a piedi il Don e portati ,a piedi, fino alla Stazione Ferroviaria di KALAC o KALACH da cui partiva la Ferrovia Speciale gestita SOLO dal NKVD e poi arrivati al Campo 62 di NEKRILOVO,la Stazione di riferimento era quella di NOVO CHOPIERSK anche se esiste una Stazione Ferroviaria a Nekrilovo.
Da Rossosch sono circa 207 km lungo itinerario PAVLOVSK-BUTURLINOVKA-ELAN KOLENO oppure via Ferrovia via VORONESC-SEREDNIJ-IKOREZ-BOBROV-TALOVAIA-ELAN KOLENO circa 221 km.
Dicevano che gli Ufficiali sono sepolti nella Area del CIMITERO N. 2.
Ci risentiamo.
Maurizio
Ringraziano per il messaggio: stefano

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: Patrizia MarchesiniMaurizio Comunello

Usiamo i cookies per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza nell'utilizzarlo. I cookies usati per le operazioni essenziali sono già stati impostati. Per ulteriori informazioni sui cookies che utilizziamo e su come cancellarli, leggete la nostra privacy policy.

  Accettate i cookies da questo sito?