×
Ricerche di militari

Prima di postare domande relative a ricerche di militari, si prega consultare la guida che abbiamo creato al seguente indirizzo:
www.unirr.it/ricerche/guida-per-le-ricerche-di-militari

× Benvenuti sul forum del Fronte Russo!

Racconta a noi e ai nostri iscritti chi sei e cosa cerchi.
Diamo il benvenuto a tutti i nuovi iscritti!

Alla ricerca di un lontano zio, mai conosciuto

10/01/2019 16:42 #1 da Donato Colangelo
Salve a tutti! Mi chiamo Donato, ho quasi 33 anni e mi sono iscritto da qualche giorno qui sul forum. Avevo aperto un nuovo thread per presentarmi ieri sera ma per qualche motivo non è mai stato pubblicato: devo aver fatto qualche errore.
Ne apro quindi un secondo in cui mi presento.
Come tantissimi altri sono alla ricerca di un parente disperso in Russia. Ho iniziato ad interessarmi di questa storia qualche anno fa. Si tratta di uno zio del mio nonno paterno (il fratello di suo padre). Al di la del nome però non è stato possibile ottenere altre informazioni precise da mio nonno il quale, all'epoca della partenza di questo suo zio aveva 6-7 anni.
Devo ammettere che è soprattutto merito delle informazioni che ho reperito qui sul sito dell'unirr che sono riuscito ad ottenere qualche informazione precisa.

Ebbene, questo "zì Vit" di cui parla mio nonno corrispondeva al nome di Vitantonio Colangelo. Ho individuato il nome sulla base di 2 informazioni delle quali mio nonno era sicuro: luogo di nascita (Bella, provincia di Potenza) e età approssimativa (tra i 18 e i 20 anni circa). Ho incrociato con le informazioni sul padre e la madre di questo Vitantonio e sono sicuro al 100% di averlo individuato, almeno nel database. Inquadrato come fante nel 81°reggimento fanteria. Dato per presunto morto o comunque disperso il 31 dicembre 1942. Stando ad onorcaduti la data della scomparsa è da farsi risalire al 1 dicembre. Al di la delle cause di questa discrepanza di date, che possono essere diverse, sono contento di aver trovato tutti questi dati.
Ora il prossimo step è quello di richiedere il foglio matricolare e di contattare qualche autorità russa che potrebbe aiutarmi.

Perchè lo faccio? I parenti più stretti, i nonni e i cugini di mio nonno, hanno provato ad ottenere informazioni nell'immediato dopoguerra. Un loro compaesano, una volta (parliamo degli anni 70 credo), disse di aver incontrato quelli che lui riteneva fossero i figli di questo Vitantonio in Russia e lo riferì alla famiglia in Italia, ma credo trattasi di una storia inventata, forse raccontata per alleviare il dolore dei famigliari. Di quella famiglia è rimasto solo mio nonno e quacuno dei suoi numerosi cugini. Visto che tutti quanti hanno perso la speranza di trovare informazioni, ritengo tocchi a me farmi avanti e sfruttare i migliori canali per giungere alla verità.

Come hanno detto tantissimi altri, citando il grande Paolini, non c'è cognome italiano che non sia caduto in Russia, è "storia di famiglia".

Passerò le prossime settimane a leggere tutte le indicazioni riportate sul sito, però non esitate a darmi dritte nel caso servano.

Ringrazio i mod per avermi accettato nella community.

Ci si legge!

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

10/01/2019 22:58 #2 da Riccardo
Buonasera sig Donato
colgo l'occasione di queste righe per chiedere, a lei e agli altri frequentatori di questo forum, pazienza se i moderatori sono e saranno meno solleciti di un tempo nell'intervenire. La preziosissima signora Patrizia ha dovuto ridurre il suo impegno sul sito e chi scrive fatica a conciliare i pre-esistenti impegni in UNIRR con i nuovi - pur graditissimi - legati al sito. La speranza che Patrizia, pur in formato ridotto, mantenga un rapporto con il sito è però forte e quindi consideratela ancora presente. UNIRR sta aumentando i suoi impegni a fronte di un numero di Soci attivi in diminuzione (spero si legga in ciò un invito all'iscrizione e ad offrire collaborazione ...).
Ma ritorniamo al sig Donato: innazitutto benvenuto nella grande famiglia di chi cerca notizie di un lontano, per lo più mai conosciuto, parente rimasto in Russia. Il sito UNIRR offre preziosi consigli su come affrontare quel percorso e ad essi rimando.
Poichè ogni esperienza di quel viaggio può però essere utile, posso dirle che la mia ha avuto inizio dalle note scritte sul "registro di leva" del Comune di nascita dello zio Rubens. Ogni Comune italiano deve averne copia in Archivio storico, suddiviso per anni di leva e con annotazioni circa il "numero di matricola" del coscritto, Reparto di destinazione e conclusione se tragica. Sono ottimi punti di partenza.
Auguri e piena disponibilità, nei limiti di quanto scritto sopra, ad accompagnarla in qualche tratto del suo viaggio.
Riccardo B.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

11/01/2019 11:39 #3 da Donato Colangelo

riccardo ha scritto: Buonasera sig Donato
colgo l'occasione di queste righe per chiedere, a lei e agli altri frequentatori di questo forum, pazienza se i moderatori sono e saranno meno solleciti di un tempo nell'intervenire. La preziosissima signora Patrizia ha dovuto ridurre il suo impegno sul sito e chi scrive fatica a conciliare i pre-esistenti impegni in UNIRR con i nuovi - pur graditissimi - legati al sito. La speranza che Patrizia, pur in formato ridotto, mantenga un rapporto con il sito è però forte e quindi consideratela ancora presente. UNIRR sta aumentando i suoi impegni a fronte di un numero di Soci attivi in diminuzione (spero si legga in ciò un invito all'iscrizione e ad offrire collaborazione ...).


Chiedo scusa allora. E' evidente che il mio primo messaggio è stato di fatti inviato e che avrei dovuto aspettare di più, prima di vederlo pubblicato.

riccardo ha scritto: Ma ritorniamo al sig Donato: innazitutto benvenuto nella grande famiglia di chi cerca notizie di un lontano, per lo più mai conosciuto, parente rimasto in Russia. Il sito UNIRR offre preziosi consigli su come affrontare quel percorso e ad essi rimando.
Poichè ogni esperienza di quel viaggio può però essere utile, posso dirle che la mia ha avuto inizio dalle note scritte sul "registro di leva" del Comune di nascita dello zio Rubens. Ogni Comune italiano deve averne copia in Archivio storico, suddiviso per anni di leva e con annotazioni circa il "numero di matricola" del coscritto, Reparto di destinazione e conclusione se tragica. Sono ottimi punti di partenza.
Auguri e piena disponibilità, nei limiti di quanto scritto sopra, ad accompagnarla in qualche tratto del suo viaggio.
Riccardo B.


La ringrazio molto signor Riccardo. Provvederò ad avvisare i miei familiari a casa in merito al registro di leva.
Sono tante le cose che non conosco, purtroppo, ed è anche per questo che ho chiesto l'iscrizione al forum. Non sapevo nulla di questi registri. Mi muoverò anche in quella direzione a questo punto.
La ringrazio per le gentilissime parole, davvero. Spero che la mia ricerca porti a risultati concreti, sono speranzoso.

Buona giornata e a presto!

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

13/01/2019 15:27 - 13/01/2019 15:29 #4 da Pierantonio
Colgo l'occasione di questo post per ricordare a tutti i frequentatori del forum che i nuovi iscritti che pubblicano un messaggio per la prima volta dovranno attendere che un moderatore lo approvi. Questo si è reso necessario in passato per limitare un uso improprio del forum da parte di utenti malevoli o spammer.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: Patrizia MarchesiniMaurizio Comunello

Usiamo i cookies per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza nell'utilizzarlo. I cookies usati per le operazioni essenziali sono già stati impostati. Per ulteriori informazioni sui cookies che utilizziamo e su come cancellarli, leggete la nostra privacy policy.

  Accettate i cookies da questo sito?