×
Ricerche di militari

Prima di postare domande relative a ricerche di militari, si prega consultare la guida che abbiamo creato al seguente indirizzo:
www.unirr.it/ricerche/guida-per-le-ricerche-di-militari

× Richieste di aiuto nelle ricerche

89° Reggimento Fanteria, divisione Cosseria, soldato Rocco Cavallo

27/11/2018 13:29 #7 da Patrizia Marchesini
L'ipotesi di Donato è corretta: se Rocco venne effettivamente catturato il 17 dicembre 1942, è impossibile che avesse raggiunto Tambov lo stesso giorno. Purtroppo certe date sono un po' da prendere con le pinze e non sempre sono attendibili.

In merito alla scansione di parte del Verbale d'Irreperibilità, ora è il mio turno di avanzare un'ipotesi: potrebbe essere che la prima lettera della prima parola fosse stata pasticciata e che il tutto sia da leggersi come un generico Fronte Don?

Ovvio che la mia è solo una supposizione, basata sul fatto che - in riferimento al settore della Divisione Cosseria - non mi viene in mente nulla che possa avvicinarsi ad Aironde Don o altra località con nome simile.

Saluti.


Patrizia

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

27/11/2018 17:31 #8 da Donato PASCALE
Grazie Patrizia,

Potrebbe essere cosi.

Per comparare e dare più grande sostanza a quest'ipotesi, sarebbe interessante sapere quello che è scritto nei Verbali di Irreperibilità di altri soldati di questo reggimento scomparsi il 17.12.1942.

A presto.

Donato

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

28/11/2018 00:03 - 28/11/2018 00:06 #9 da riccardo
Rispetto all'interpretazione di quanto scritto sul "verbale di irrperibilità" di Rocco può essere utile quanto successo per la ricerca di mio zio (anch'esso disperso anche se non dell'89°). Il "verbale di irreperibilità" di mio zio riportava desolatamente "disperso il 23 dicembre 1942 sul fronte russo" !!
La richiesta a Onorcaduti mi poneva invece nella condizione di poter leggere il primo foglio con cui il Comando del suo reparto lo bollava come disperso: ebbene, quel Comando, ancora in Russia, scriveva invece che egli era disperso nei " combattimenti avvenuti dal 21 al 23 dicembre 1942 in Garbusovski" !!
Quindi la solita imperturbabile burocrazia può aver ridotto anche per Rocco, da un passaggio all'altro della pratica, i dati forniti nel primo atto.
Contatti dunque anche lei Onorcaduti, può darsi esista presso di loro un qualche elemento in più.

Riccardo B.
p.s. a quale battaglione appartenne Rocco ? come ha fatto a scoprirlo ?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

28/11/2018 08:59 #10 da Donato PASCALE
Riccardo,

L'ipotesi di Patrizia prende più peso. E molto probabile che, per fare fronte all'ingente quantità di Verbali d'Irreperibilità da compilare, i funzionari hanno "semplificato" il loro compito e, invece del nome di una località sconosciuta da loro, hanno scritto "Fronte Russo", "Fronte Don", ecc.

La copia del Verbale di Irreperibilità in mio possesso è stata inviata da Onorcaduti. Il documento sembra aver i suoi 75 anni e dovrebbe essere l'originale. E stato rilasciato nel mese di maggio del 1943 a Genova, dall'Ufficio Matricola del Deposito del 89° Reggimento. Lo rilego ora e mi rendo conto che è scritto che : "In data 20.03.1943 il Comando 89° Rgto Fanteria segnalava a questo comando deposito che il nominato..." Come nel caso di tuo zio, quindi, c'è un documento rilasciato dal Comando del suo reparto.

Cosa dovrei fare ? Scrivere un'altra volta ad Onorcaduti chiedendo la copia di quest'altro documento ?

Per quanto riguarda il battaglione di mio prozio, ho usato le informazione indicate da te e confermate da Patrizia (le compagnie I, II, III e IV componevano il I Battaglione; la compagnia IV - quella che è indicata nel Verbale di Irreperibilità - era una compagnia d'armi di accompagnamento). Questo mi permette di dedurre che Rocco apparteneva al I Battaglione e non era fuciliere, ma non mi consente di sapere quale arma usava (ho letto che le compagnie di armi di accompagnamento del 89° Reggimento avevano mortai da 45 e mitragliatrici) ne con quale delle tre compagnie di fucilieri del I Battaglione era schierato. Sembra giusto a Patrizia ed a te questo ragionamento ?

Grazie.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

28/11/2018 15:29 #11 da riccardo
Buongiorno Donato
Onorcaduti ha già risposto... se avesse avuto qualche altro documento credo lo avrebbe mandato.
Mi pare, invece, corretto il ragionamento per quanto riguarda il battaglione di appartenenza, non ricordavo avervi contribuito. Speravo aveste trovato una qualche conferma in lettere o cartoline postali conservate nel tempo.
Riccardo

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

30/11/2018 09:55 - 30/11/2018 10:10 #12 da Patrizia Marchesini
Salve.

Se il Foglio Matricolare e il Verbale di Irreperibilità non specificano altro, sarà difficile (se non impossibile) stabilire oggi se Rocco, all'interno della 4ª Compagnia, era addetto ai mortai o alle mitragliatrici.

Né sarà possibile capire a quale delle tre Compagnie fucilieri desse supporto con il suo reparto.

Spesso, come ha scritto Riccardo, l'eventuale corrispondenza spedita da un nostro militare mentre era al Fronte Russo può fornire dettagli insperati... ma chissà se la vostra famiglia è in possesso di lettere o cartoline inviate da Rocco...

In merito alla comparazione di Verbali di Irreperibilità di altri militari dell'89° Reggimento ritenuti dispersi a partire dal 17.12.1942, l'U.N.I.R.R. non è in possesso di documenti simili... essi restano di pertinenza del Ministero della Difesa (Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti).

Sul Verbale di Irreperibilità di Rocco... posso aggiungere la mia esperienza personale: chiesi quello di mio nonno e in un primo momento mi inviarono copia del Verbale di Irreperibilità definitivo (stilato nel 1947).
A seguito di mia ulteriore richiesta mi venne spedito anche il primo Verbale (emesso dal Comando Deposito del suo Reggimento), con data della primavera 1943.

I due documenti non si differenziano in alcunché, purtroppo... e sono del tutto privi di informazioni di rilievo.

I primi Verbali di Irreperibilità vennero stilati dai Comandi Deposito dei vari reparti nella primavera 1943, più o meno in concomitanza o a seguito del rientro in Italia di quanti erano sopravvissuti al ripiegamento.
Di solito per ogni militare venne poi emesso un secondo Verbale di Irreperibilità a partire dal 1947... dopo, cioè, il rimpatrio dei (pochissimi) prigionieri di guerra: a quel punto - anche per coloro il cui destino non era stato accertato - si poteva presumere che chi non era tornato fosse morto.
Quest'ultimo Verbale di Irreperibilità servì anche all'emissione di certificati di morte presunta (nel caso dei dispersi) e ai fini assistenziali (le famiglie poterono così richiedere/ricevere una pensione).

Un saluto.


Patrizia

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: Maurizio ComunelloPatrizia Marchesini