× Richieste di aiuto nelle ricerche

RICERCA INFORMAZIONI ALPINO ABATE TARCISIO 53ma COMPAGNIA BTG VESTONE

20/11/2019 14:21 #2 da Patrizia Marchesini
Salve, Christian.

Grazie per avere contattato questo forum.
Riesco a rispondere solo ora... mi spiace, ma - come spesso ripeto - ormai il tempo che posso dedicare al pc è molto limitato.

Inizio subito con l'informarla che la foto di Tarcisio è già presente nella galleria-immagini di questo sito dedicata ai deceduti al Fronte Russo.
Il file in formato .jpg mi era stato fornito dal signor Morando Perini (che da anni si dedica a ricerche e studi sui caduti e dispersi di Lonato, luogo di origine di Tarcisio) e l'avevo inserito a inizio 2017.

Nella galleria-immagini suddetta la foto - al momento - compare per prima (considerato che le immagini vengono mostrate di default in ordine alfabetico per cognome).
La foto, inoltre, correda la scheda di dettaglio del suo congiunto (tale scheda può essere aperta dopo avere visualizzato il nominativo grazie all'elenco caduti e dispersi disponibile in questo sito... elenco cui può accedere anche dalla home-page).

Mi sono permessa, dopo avere visionato il Foglio Matricolare e il Verbale di Irreperibilità, di aggiungere una nota nella scheda summenzionata, in relazione ai due reparti citati nei documenti (53ª Compagnia e Compagnia Comando Salmerie - Battaglione Vestone).

Riguardo ai reparti-salmerie a supporto del Vestone, nel sito www.plini-alpini.net troverà un documento di interesse: si tratta della dislocazione delle varie Unità del Corpo d'Armata alpino. Grazie al sistema webgis disponibile nel sito suddetto, dovrebbe riuscire poi a creare una mappa relativa allo schieramento della Divisione Tridentina, evidenziando anche le località citate nel documento di cui le ho fornito il link poche righe sopra.

In merito alla data ufficiale di dispersione (01.01.1943), non si possono escludere azioni di pattuglia, che sappiamo essere state molto frequenti in quel periodo... Tarcisio potrebbe essere stato coinvolto in una di esse, tenendo presente il fatto che il Verbale di Irreperibilità riferisce la sua assegnazione a un'aliquota-salmerie: erano uomini che spesso dovevano muoversi per trasportare il necessario, e tali spostamenti - è facile immaginarlo - non erano esenti dai rischi legati a concomitanti sortite avversarie sulla riva destra del Don.

Anch'io, al suo posto, farei un tentativo presso l' Archivio USSME di Roma, nella speranza di reperire documenti di interesse. I Diari Storici potrebbero riferire particolari significativi... purtroppo, in molti casi, di essi mancano proprio le ultime parti (quelle relative al periodo antecedente il 17 gennaio 1943, data di inizio del ripiegamento): se si pensa a cosa furono quei giorni terribili di marcia verso ovest, è intuibile che parecchi diari di reparto siano andati perduti (o distrutti affinché non cadessero in mano sovietica).

In ogni caso è consigliabile leggere quanto si può... per questo motivo suggerirei di dare uno sguardo anche all'elenco bibliografico disponibile in questo sito (si può accedervi dalla home-page): digitando Vestone come parametro di ricerca, otterrà una lista di pubblicazioni specifiche.

[segue...]

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/11/2019 14:30 - 20/11/2019 14:32 #3 da Patrizia Marchesini
Allego ora alcune scansioni desunte dal libro di Giuseppe Perin, (il titolo è: Russia 11 dicembre 1942. In attesa della disfatta - Parlano i protagonisti, Rossato Editore).

Si tratta delle testimonianze di due reduci della 53ª Compagnia...

La prima è di Innocente Armido Stella, classe 1922.







La seconda testimonianza, invece, è di Giuseppe Curto (anche lui nato nel '22).












[segue...]

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/11/2019 14:46 #4 da christian
Grazie infinite Patrizia. Diedi io la foto a Morando. Lascia quasi stupiti la sua competenza. Ormai anche negli ambienti di chi istituzionalmente dovrebbe saperne, come le sedi Ana, si parla di questo forum ritenendolo molto ben gestito. Grazie
Ringraziano per il messaggio: Maurizio Comunello, Patrizia Marchesini

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/11/2019 14:51 #5 da Patrizia Marchesini
Infine... ho trovato altre testimonianze di reduci della 53ª Compagnia nel volume Nikolajewka: c'ero anch'io, a cura di Giulio Bedeschi.

Le pagine da scansionare in questo caso sarebbero un pochino di più, ma credo possa procurarsi con facilità il libro.

Come suggerisce il titolo della pubblicazione, i testi si riferiscono in modo particolare ai giorni del ripiegamento e alla famosa battaglia di Nikolaevka... ma vi si citano diversi nominativi di appartenenti alla 53ª Compagnia: con pazienza - visto che nei racconti/testimonianze in questione a volte sono menzionate anche le località di origine dei militari - potrebbe tentare di risalire ad alcuni reduci ancora viventi (servendosi delle Pagine Bianche online). Sono consapevole che il tentativo potrebbe essere infruttuoso, ma in questo modo - anni fa - ero riuscita a rintracciare pochi appartenenti al reparto di mio nonno.

Per esempio... se ci riferiamo alle due testimonianze di cui le ho fornito scansione nel commento precedente, da una ricerca nel sito delle Pagine Bianche emergono diverse persone con il cognome Stella a Sernaglia della Battaglia (luogo di origine di Innocente Armido Stella), e una sola persona con il cognome Curto risulta a Vidor (luogo di origine di Giuseppe Curto).

Allo stesso modo potrebbe procedere, se lo desidera, con i nominativi citati nelle testimonianze incluse nel volume curato da Bedeschi.

Nella speranza di averle fornito qualche spunto utile ai fini della sua ricerca, la saluto cordialmente.


Patrizia

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

28/11/2019 09:59 #6 da Maurizio Comunello
Allora.
Curto Sebastiano ( almeno io l'ho conosciuto così ) è stato uno dei Presidenti della mia Sezione UNIRR , però è morto alcuni anni fa .Vi è il figlio che è nostro Socio .Comunque la testimonianza è scritta e l'hai letta. Stella l'ho sentito nominare ma non l'ho mai incontrato di persona.
Ci risentiamo .Ciao Christian .
Maurizio Comunello

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

28/11/2019 18:03 #7 da Maurizio Comunello
Allora.
La data del 1 gennaio 1943 in effetti è " strana " però……
In una pagina del diario del Tenente OCCHI si racconta che proprio tra la fine di Dicembre 1942 e primi di Gennaio 1943 i Russi sparavano coi mortai e colpirono qualche ricovero o trincea degli Alpini.

Potrebbe darsi che Tarcisio quel giorno 01Gennaio 1943 fosse andato col mulo a portare o materiali o viveri alla 53^Compagnia o per trovare e festeggiare il Capodanno con qualche suo amico della Compagnia e potrebbe essere stato colpito da un colpo di Mortaio o di cannone , però qualche Ufficiale addetto avrebbe dovuto fare la prescritta segnalazione con il nome della Località e la causa di morte o scomparsa ma era Capodanno……..

Purtroppo se il Carteggio della Compagnia e del Battaglione sono andati persi si spiega perché NON hanno indicato né Località né causa di scomparsa o morte…

Ci risentiamo.
Ciao Christian.
Maurizio Comunello

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: Maurizio ComunelloPatrizia Marchesini

Usiamo i cookies per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza nell'utilizzarlo. I cookies usati per le operazioni essenziali sono già stati impostati. Per ulteriori informazioni sui cookies che utilizziamo e su come cancellarli, leggete la nostra privacy policy.

  Accettate i cookies da questo sito?