×
Ricerche di militari

Prima di postare domande relative a ricerche di militari, si prega consultare la guida che abbiamo creato al seguente indirizzo:
www.unirr.it/ricerche/guida-per-le-ricerche-di-militari

× Benvenuti sul forum del Fronte Russo!

Racconta a noi e ai nostri iscritti chi sei e cosa cerchi.
Diamo il benvenuto a tutti i nuovi iscritti!

Mi presento - Ricerche su Giovanni Ciliberti - 80° reggimento - Divisione Pasubio

08/03/2014 16:47 #1 da Ciro
Un saluto a tutti!
Mi presento, mi chiamo Ciro e vivo in provincia di Napoli. Mi sono iscritto a questo forum per essere aiutato a capire quale sorte sia toccata a mio zio, classe 1922, partito per il fronte russo e mai più ritornato a casa. Ancora oggi, a distanza di oltre settant’anni, non siamo venuti a capo circa la sua scomparsa, ossia, non conosciamo né la data né il luogo della Russia, ove lo stesso sia stato impiegato in battaglia e, successivamente, dato per irreperibile.
Negli anni trascorsi, mia nonna, unitamente agli altri congiunti, ha percorso chilometri e chilometri per raggiungere le città e chiedere informazioni, sul conto del proprio caro, ai reduci che facevano ritorno dalla Russia, oltre alle varie domande rivolte al Ministero della Difesa.
Risultato? Nulla, nulla, di fatto, e, nel corso degli anni, uno dopo l’altro, sono passati anche loro a miglior vita; e di mio zio? Niente, esso è ancora un disperso, proprio come dal verbale d’irreperibilità del 28/02/1947, acquisito di recente.
Io ho circa 60 anni e sono in quiescenza da oltre 3 anni, quindi, ho ancora un po’ di tempo da sprecare prima di passare a miglior vita, per cui desidererei giungere ad una definizione circa l’irreperibilità di mio zio: caporale Ciliberti Giovanni, di Eugenio e di Donato Elvira, nato a Napoli il 14/09/1922. Assegnato all'80° RGT Fanteria Roma - 83 Div. Pasubio.
Ringrazio anticipatamente tutti coloro che potranno, in qualsiasi modo, aiutarmi a venire a capo circa la sparizione dello stesso.
Grazie
Allegati:

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

08/03/2014 17:38 - 28/10/2017 22:48 #2 da CASTIGLIONI
Salve Ciro, per prima cosa ti consiglierei di iniziare tutto da capo, nella Home di questo sito troverai l'opzione "RICERCHE" e "GUIDA PER LE RICERCHE DI MILITARI" seguile passo passo e raccogli più dati possibili.
La data della scomparsa di tuo zio Giovanni, il 30 novembre 1942 , un periodo "abbastanza tranquillo" prima della disfatta, potrebbe essere stata documentata e si potrebbe trovarne traccia in uno dei siti inseriti nella lista.

Saluti
Marco

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

09/03/2014 19:02 #3 da Ciro
Ciao Marco ti ringrazio, innanzitutto, per avermi risposto. Ti sarei grato se potresti essere più dettagliato circa gli Uffici, ai quali rivolgermi, per ottenere notizie che non siano di routine, ossia che non mi rispondono sempre con documenti risalenti al successivo dpoguerra.
Ti rappresento che sono già n possesso del 'Foglio Matricolare"' e del "Verbale d'Irreperibilità" (tra l'altro allegato al mio precedente mesaggio di presentazione) dai quali non si rileva alcunché.
Ti rappresento, altresì, che ho scrittoa anche all'Archivio di Stato dell'Esercito di Napoli e, sino ad oggi, non ho ricevuto alcuna risposta, questo è il testo: "Salve, la presente mail è rivolta a codesto Archivio per ottenere documenti e/o dati relativi a mio zio c.le Giovanni Ciliberti, di Eugenio e di Donato Elvira, nato a Napoli il 14/09/1922, dichiarato irreperibile nella campagna di guerra Russa nel 1942.
Mio zio era stato assegnato alll'80° RGT Fanteria Roma - 83 Div. Pasuibio.
Sono trascorsi oltre settant'anni dalla sua irreperibilità, nel contempo, sono deceduti sia i genitori che fratelli e sorelle, oltre ai nipoti, miei cugini e, allo stato, non si conosce ancora dove e quando sia caduto.
Siamo nel 2014, avanzata era elettronica, e non è ancora possibile conoscere che fine abbia fatto un militare che ha reso la propria vita per la Patria.
Vi prego, pertanto, di di fornirmi ogni dettaglio utile per poter stabilire ed accertare, a mie spese, ove è stato l'ultimo luogo Russo ove mio zio è scomparso. Cordialità".
Ho scritto, inoltre, anche al MINISTERO DELLA DIFESA -DIREZIONE GENERALE DELLA PREVIDENZA MILITARE E DELLA LEVA
III Reparto - 8ª Divisione - 5ª Sezione “Albo d’Oro. Teso: "Buona sera, chiedo venia, in base alle varie indicazioni degli appositi
forum, ho richiesto e sono venuto in possesso dei vari atti indicatimi dagli stessi. Ciò per venire a conoscenza della località Russa ove mio zio è scomparso. E' bene, tra tutti questi documenti acquisiti non si rileva affatto ove egli sia stato impiegato, ossia in quale battaglia e in quale zona della Russia è avvenuta la sua irreperibilità.Tutta la documentazione: Foglio Matricolare, Verbale di Irreperibilità ecc.indicano, come luogo, "RUSSIA". Ma è mai possibile che non esista un giornale di guerra , o altro, che indica ove i nostri militari sono stati impiegati nelle varie battagliee in quali zone della Russia?
Scusate la mia rabbia, ma dovete comprendere che sono trascorsi oltre settant'anni dalla sua scomparsa e, in questi anni, sono morti, uno dopo l'altro, la madre, le sorelle e il fratello. Lui era l'unico sostegno di famiglia poiché lavorava ed era orfano di padre. Ottenere anche il suo piastrino rappresenterebbe, per noi altri nipoti, un effetto, a lui appartenuto, da riporre accanto ai genitori nella propria tomba di famiglia
Pertanto, Vi prego di fornirmi ogni indicazione utile a farmi risalire in quale battaglia e zona della Russia mio zio è scomparso. Non credo di chiedere un'eresia. Cordialità".
Alla luce di quanto sopra, ti pego di indicarmi cos'altro devo fare per giungere ad una, eventuale, conclusione.
Un saluto
Ciro

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

10/03/2014 19:15 - 28/10/2017 22:47 #4 da CASTIGLIONI
In internet ho trovato che una “Giuseppina” sta facendo come te la ricerca su tuo zio; Comunello gli ha già spiegato in maniera esauriente ,come sempre, tutto ciò che è possibile fare, mi associo alla “rabbia” che si avverte leggendo il tuo scritto ma purtroppo i dati sono scarsi e UNIRR ha fatto, fa , e farà sempre il massimo possibile per ricercare notizie, ma è una impresa titanica.
Un tassello vorrei aggiungere però , se vuoi sapere dove si trovava (presumibilmente ) il reggimento di tuo zio, potresti contattare l'Archivio dell’Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell'Esercito a Roma... loro hanno i ruolini di marcia e quindi possono riferire dove il reggimento operava, il numero dei effettivi agli appelli giornalieri ( non i nomi) ( non inviano i risultati delle ricerche, bisogna consultarli di persona) ma almeno si sa dove si trovavano.
Saluti Marco
Ringraziano per il messaggio: Patrizia Marchesini

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

11/03/2014 11:14 - 28/10/2017 22:54 #5 da Patrizia Marchesini
Ciao, a tutti... e benvenuto a Ciro.

Dopo avere letto il messaggio, comprendo il tuo stato d'animo ma, come scrive anche Marco Castiglioni, non è facile fornire informazioni esaustive. Mi sono presa un giorno, prima di rispondere, allo scopo di consultare i libri in mio possesso.
Non ho trovato molto, purtroppo. In ogni caso Marco - che ringrazio - ha dato l'unico suggerimento che anch'io stavo per darti.

Presso l'archivio dell'Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell'Esercito sono conservati moltissimi documenti, tra i quali i Diari Storici che, pur redatti in linguaggio militaresco, possono fornire informazioni significative. Purtroppo - nel caso della Campagna di Russia e del suo epilogo drammatico - i diari storici di alcuni reparti (riguardanti l'ultimo periodo al Fronte Orientale) sono andati perduti nelle fasi della ritirata.
Accedere all'archivio suddetto non è cosa immediata e semplice. Vi sono alcune procedure da seguire.
Oltre a quanto ha già scritto Marco Castiglioni, consiglio - prima di contattare l'archivio - la lettura del file Guida per le ricerche di militari, per quanto riguarda la parte specifica sull'Archivio dell'Ufficio Storico.
Questa , invece, è la pagina web del Ministero della Difesa relativa all'archivio e alle norme per la consultazione.

Magari prima prova a chiamarli... Quando sono andata io, anni fa, prima di darmi l'autorizzazione ad accedere mi era stata richiesta la compilazione di un modulo che trovi nella Sezione Ricerche --> Modulistica del presente sito.

Infine, ti ricopio quanto è scritto alle pagine 337-338 del libro a cura USSME, Le operazioni delle Unità italiane al Fronte Russo (1941-1943):

Negli ultimi giorni di novembre il Comando sovietico aveva fatto affluire sul fronte dell'8ª Armata notevoli forze, ma soltanto nella prima decade di dicembre, manifestatasi maggiormente la sua intenzione di sviluppare una grande offensiva, il Comando Gruppo di Armate "B" aveva assegnato all'armata tre Unità tedesche [...]. Frattanto i Sovietici avevano svolto una serie di azioni locali per distrarre il Comando dell'8ª Armata dal tratto di fronte da essi prescelto per l'attacco.
Tale attività era stata sviluppata principalmente contro la Pasubio, nell'ansa di Krasnohorovka - Ogalev (detta Berretto Frigio) e aveva indotto il Comando del XXXV Corpo d'Armata [298ª Divisione germanica e Divisione Pasubio, nota di Patrizia] a raffittire lo schieramento di quella Divisione con unità di fanteria e di artiglieria.
Gli attacchi erano stati condotti, con forze di consistenza mai inferiore al battaglione, nei giorni 1, 2, 3, 4, 5, 8 e 9 dicembre, specialmente contro il 79° [reggimento] fanteria, ed erano sempre stati respinti con forti perdite dell'attaccante.


Sulla data del 30 novembre, purtroppo, non ho trovato nulla. Posso solo aggiungere che il settore della Pasubio, a novembre del 1942, andava da Krasnohorovka a Paseka (secondo immagine schematica presente nel volume USSME già citato).

Siccome questo post è già lunghetto... mi riservo di scriverne un secondo, se riesco a ricavare una cartina che evidenzi le due località suddette...

Ultima cosa: quando si fanno ricerche, è importante leggere il maggior numero di libri possibile. Non mi stancherò mai di ripeterlo :-) Quindi, Ciro, consulta la bibliografia del sito, digitando Pasubio come parametro di ricerca. Otterrai un elenco di pubblicazioni riguardanti la Divisione. Alcune riguardano in modo specifico l'80° Reggimento.

Saluti.

Patrizia Marchesini

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

11/03/2014 17:27 #6 da Patrizia Marchesini
Rieccomi.
Prima cartina (immagine satellitare presa da www.mcnweb.it/mcnearth/ .





Seconda cartina (ricavata da www.plini-alpini.net , sistema webgis): è una cartina dell'epoca, con le località in cirillico. In evidenza il settore di fronte della Divisione Pasubio.





Nota Bene:
Nella nuova pagina del data-base Onorcaduti Giovanni Ciliberti risulta deceduto il 1° dicembre 1942. Quindi lo zio di Ciro potrebbe essere morto durante gli scontri citati nel brano del libro USSME - Le operazioni delle Unità italiane al Fronte Russo (1941-1943) - che ho ricopiato nel mio post di stamattina.

Saluti.

Patrizia Marchesini
Allegati:

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: Patrizia MarchesiniMaurizio Comunello

Usiamo i cookies per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza nell'utilizzarlo. I cookies usati per le operazioni essenziali sono già stati impostati. Per ulteriori informazioni sui cookies che utilizziamo e su come cancellarli, leggete la nostra privacy policy.

  Accettate i cookies da questo sito?