×
Ricerche di militari

Prima di postare domande relative a ricerche di militari, si prega consultare la guida che abbiamo creato al seguente indirizzo:
www.unirr.it/ricerche/guida-per-le-ricerche-di-militari

× Benvenuti sul forum del Fronte Russo!

Racconta a noi e ai nostri iscritti chi sei e cosa cerchi.
Diamo il benvenuto a tutti i nuovi iscritti!

Mi presento - Ricerche su Giovanni Ciliberti - 80° reggimento - Divisione Pasubio

12/03/2014 16:12 - 13/03/2014 10:51 #7 da Ciro
Ciao Patrizia, ti sono veramente grato per tutto quello che fate per aiutare i familiari dei dispersi e/o caduti sul fonte Russo.
Nel apprendere i tuoi suggerimenti in merito all’acquisizione di notizie concernenti mio zio,
ti volevo rappresentare che, per quanto concerne la data di decesso che hai menzionata (1° dicembre 1942), questa l’avevo già rilevata, tanto che ho scritto la seguente mail all’Onorcaduti: “Salve, interrogando la Vs. banca dati dei Caduti in Guerra ho rilevato che mio zio, Ciliberti Giovanni, di Eugenio e di Donato Elvira, nato a Napoli 14/09/922, già dichiarato "disperso", oggi appare deceduto in data 01/12/1942.
In ordine a quanto sopra Vi sarei grato se potreste fornirmi ulteriori informazioni in merito, ossia, da quali emergenti elementi mio zio è stato dichiarato deceduto, visto che, dalla stessa interrogazione, sia il luogo di decesso che di sepoltura risultano sconosciuti.
Vi ringrazio anticipatamente per l'eventuale, gradito, riscontro.
Cordialità”
Risposta? Nessuna!
Ho scritto, inoltre, all’Archivio di Stato dell’Esercito di Napoli la seguente mail: “Salve, la presente mail è rivolta a codesto Archivio per ottenere documenti e/o dati relativi a mio zio c.le Giovanni Ciliberti, di Eugenio e di Donato Elvira, nato a Napoli il 14/09/1922, dichiarato irreperibile nella campagna di guerra Russa nel 1942.
Mio zio era stato assegnato alll'80° RGT Fanteria Roma - 83 Div. Pasuibio.
Sono trascorsi oltre settantanni dalla sua irreperibilità, nel contempo, sono deceduti sia i genitori che fratelli e sorelle, oltre ai nipoti, miei cugini e, allo stato, non si conosce ancora dove e quando sia caduto.
Siamo nel 2014, avanzata era elettronica, e non è ancora possibile conoscere che fine abbia fatto un militare che ha reso la propria vita per la Patria.
Vi prego, pertanto, di di fornirmi ogni dettaglio utile per poter stabilire ed accertare, a mie spese, ove è stato l'ultimo luogo Russo ove mio zio è scomparso!
Cordialità
Ciro Taglialatela”
Proprio oggi ho ricevuto una mail di risposta, la quale mi invitava a chiamare telefonicamente la funzionaria … L’ho chiamata e questa mi ha rappresentato che per ottenere notizie e/o eventuali documenti concernenti mio zio devo dichiarare di essere l’unico erede, ovvero, farmi delegare da tutti quanti gli altri eredi in vita. Alla mia domanda del perché di tanta assurda burocrazia questa mia ha risposto che potevano essere chieste medaglie d”oro ecc.
La mia risposta è stata spontanea e d’istinto.
La stessa, comprendendo il mio stato d’animo, mi ha detto di aspettare una sua telefonata, prima di iniziare una qualsiasi azione. Nel senso che, la stessa, verifica se ci sono elementi e/o atti relativi a mio zio, dopodiché, mi dirà se è il caso, o meno, di agire.
Cara Patrizia, ti sembra normale tutto ciò che le Istituzioni ti chiedono solo per ottenere informazioni sui parenti che si sono dissolti nel nulla per servire la patria?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

12/03/2014 18:06 - 28/10/2017 22:56 #8 da Patrizia Marchesini
Salve, Ciro...

Comprendo il tuo stato d'animo: il mio nonno materno è scomparso al Fronte Russo come tuo zio Giovanni... ma rivolgersi ai vari enti in toni troppo... coloriti temo non ti sarà utile. Purtroppo la burocrazia esiste...

Ieri mi ero dimenticata di scriverti che avevo riscontrato un errore: ti sei riferito più volte alla 83ª Divisione Pasubio, ma la dicitura corretta è 9ª Divisione Pasubio... almeno, io nei documenti ufficiali ho sempre trovato questa denominazione.
Alla Divisione era assegnato l'83° Ufficio di Posta Militare... forse l'equivoco è nato da questo.

Tornando a Giovanni, so che non riesci a capacitarti dell'assenza di informazioni e dettagli sulla sua scomparsa, ma gli eventi al Fronte Russo furono davvero particolari e in moltissimi casi sarà impossibile scoprire cosa è successo a quel singolo militare italiano.
Certo, la data di scomparsa di Giovanni - non connessa agli eventi della ritirata - potrebbe far sperare che da qualche parte esista un documento, una testimonianza relativa a quei fatti, ma mi sembra che tu abbia già contattato l'Albo d'Oro, senza troppo successo.
Potrebbe anche essere accaduto che quel 1° dicembre Giovanni non sia stato ucciso durante uno scontro con i Sovietici (scontri, lo ripeto, citati dall'Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell'Esercito), ma che sia stato catturato e sia poi deceduto in prigionia.
Esiste tale possibilità. Potresti scrivere ai Memoriali Russi.
Trovi tutti i riferimenti utili nel file-guida relativo alle ricerche, che abbiamo già menzionato.
Molti consigliano di contattare i Memoriali utilizzando un account gmail.

A presto.

Patrizia

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: Patrizia MarchesiniMaurizio Comunello

Usiamo i cookies per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza nell'utilizzarlo. I cookies usati per le operazioni essenziali sono già stati impostati. Per ulteriori informazioni sui cookies che utilizziamo e su come cancellarli, leggete la nostra privacy policy.

  Accettate i cookies da questo sito?