Attilio Miceli - Divisione Cosseria assegnato alla compagnia Mortaio 81

27/05/2021 18:10 - 28/05/2021 07:38 #1 da Attilio
Sono il nipote del soldato Attilio Miceli che, durante la seconda guerra mondiale, fu uno dei superstiti della Campagna Italiana di Russia. Nato a Longobardi (CS) nel 1921 e morto a Fuscaldo (CS) nel 2011.

Nel 1943, a soli 22 anni, viene spedito a combattere in Russia come migliaia di altri giovani. Tornato miracolosamente illeso dall’inferno di ghiaccio, quando capisce che lo avrebbero rimandato al fronte, decise di fuggire nei boschi. Fu dichiarato disertore perdendo così le onorificenze militari.

Mio Nonno ha dovuto attraversare molte guerre prima di raggiungere la sua meritata pace.

Condivido con voi due fotografie in mio possesso, la prima scattata a Ventimiglia durante l'addestramento e prima della partenza. Dietro la foto viene riportato testualmente di suo pugno la seguente frase "Attilio, Arturo e Domenico, i tre amici". La seconda foto dal fronte Russo ritrae tre uomini impiccati.

Per chi avesse voglia di conoscere questa storia ho scritto anche un libro, lo trovate a questo link: bit.ly/MioNonno

Un caro saluto a tutti .
Allegati:

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

27/05/2021 19:37 - 28/05/2021 09:39 #2 da Patrizia Marchesini
Buonasera.

Grazie per il link...
Nonno Attilio era assegnato all'89° o al 90° Reggimento Fanteria?
Entrambi i Reggimenti includevano, infatti, una Compagnia di Mortai da 81 (la Divisione Cosseria, inoltre, aveva in organico anche il CV Battaglione Mortai divisionale, sempre da 81).

E' sicuro che il suo congiunto fosse partito per la Russia nel 1943?
La Divisione lasciò l'Italia - diretta al Fronte Orientale - nell'estate 1942 e so per certo che reparti di complementi furono a essa destinati nell'autunno dello stesso anno.

Aliquote della Cosseria - investita (a partire dall'11 dicembre 1942) dall'offensiva sovietica che con fasi successive avrebbe portato l'intera Armata italiana ad arretrare con percorsi diversi - cominciarono il ripiegamento già il 17 dicembre 1942... altri reparti resistettero in linea fino al 19 dicembre.
La Grande Unità, come noto, mosse seguendo itinerari alquanto differenziati (in questo forum vi sono altre discussioni in merito), ma ritengo improbabile una partenza di Attilio dall'Italia nel 1943. Se così fosse stato non avrebbe mai avuto la possibilità di raggiungere il fronte, causa l'evolversi degli eventi cui ho accennato poc'anzi.

In caso non ne fosse in possesso - e qualora desiderasse maggiori dettagli - può chiedere copia del Foglio Matricolare di suo nonno all'Archivio di Stato di Cosenza: www.archiviodistatocosenza.beniculturali.it/

Ma anche eventuale corrispondenza, scritta da Attilio, potrebbe chiarire quando il suo congiunto partì per la Russia (il mittente indicato, inoltre, ci direbbe con ragionevole certezza a quale Compagnia Mortai era assegnato).

Cordiali saluti.


Patrizia

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

27/05/2021 20:39 #3 da Attilio
Buonasera Patrizia,

Mi scuso per l'imprecisione. Mio Nonno partì da Ventimiglia per il fronte Russo nell'estate del 1942.

Ha vissuto tra l'amore dei suoi cari fino all'età di 90 anni raccontando in più occasioni aneddoti e racconti vissuti sul fronte e durante la "ritirata".

Faceva parte del 89° Reggimento Fanteria Salerno come riportato in una cartolina dell'epoca in mio possesso.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

28/05/2021 10:40 #4 da Patrizia Marchesini
Grazie per le precisazioni in merito alla partenza e al reparto di nonno Attilio.

Mi sono permessa di segnalare il libro nel mio diario Facebook, taggando alcune persone che so essere interessate alla Divisione Cosseria.

Saluti.


Patrizia

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

28/05/2021 13:28 #5 da Attilio
Grazie Patrizia,

farò in modo di far recapitare presso la vostra sede di Via Vincenzo Monti 59, 20145 MILANO una copia del libro.

Resto a disposizione

Saluti
Ringraziano per il messaggio: Maurizio Comunello

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

28/05/2021 15:07 #6 da Patrizia Marchesini
Per correttezza segnalo che non faccio parte dell'U.N.I.R.R. e ormai riesco a dare il mio contributo a questo forum solo saltuariamente.

Ma la ringrazio per la cortese sollecitudine, di cui la Presidenza nazionale le sarà senza dubbio grata.

Un saluto.


Patrizia

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: Maurizio ComunelloPatrizia Marchesini

Usiamo i cookies per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza nell'utilizzarlo. I cookies usati per le operazioni essenziali sono già stati impostati. Per ulteriori informazioni sui cookies che utilizziamo e su come cancellarli, leggete la nostra privacy policy.

  Accettate i cookies da questo sito?