Da Fronte Russo: c'ero anch'io, Volume I, Giulio Bedeschi, a cura di, Ugo Mursia Editore, Milano, 1983

Testimonianza del sottotenente medico Luciano Toni

XXV Battaglione, 3° Reggimento Bersaglieri

 

Bersaglieri in marciaOktiabraskaja Ulitsa, luglio 1942

Chi erano, o meglio chi sono i bersaglieri che mi seguirono sull'albero di amarasche?

Giungemmo in quella via di. .., ma potrebbe essere un'altra città; in ognuna di esse c'è una via intitolata a quell'ottobre (1917, non 1922!), in una limpida mattinata: sembrava andassimo a spasso, ci fermammo nel cortile di quella casa, sulla cui soglia ricordo gente modesta e triste.

Io vidi l'albero carico di frutti scurissimi. Un bersagliere si mosse con me e salimmo, seguiti da un altro ancora.

Ricordo ancora il buon sapore dei pochi frutti che riuscimmo a cogliere, lanciandone anche sui bersaglieri a terra col naso all'insù. 

È stata una piccola sosta, forse un quarto d'ora in tutto: la colonna riprese il cammino, con gran sollievo dei civili.

Malignità: sembra che la Russia sia stata percorsa solo dagli alpini. Con tutto il rispetto, c'era anche qualche bersagliere, or qui or là, nella steppa... na stepu!